www.areatec.it

Prodotti per laboratori, attrezzature per analisi e macchinari scientifici, camere asettiche (clean room) e banchi prova, sistemi per la preparazione di campioni.


Nello specifico, di seguito trovate i dettagli per:

•  Campionatori per prelievo analisi gas e polveri, Autoclavi  •  Sterilizzatrici e Cestelli, Acquisitori analogici per postazione fissa  •  "Hallog" Software applicativo per acquisitore analogico  •  Calorimetri e Flussimetri  •  Collaudi di Caldaie per laboratorio  •  Collaudi per Apricancelli  •  Collaudi di Compressori frigoriferi  •  Apparecchiature per sicurezza elettrica: MP500/510 ESC800/830/1000/3000  •  Test di tenuta/portata: MPLEAK/MPFLOW (versioni trasportabili)   •  Test di tenuta/portata: Serie LF (versione fissa)  •  Test di tenuta in circuiti Gas o Idraulici di scambiatori: Serie HL 100  •  Banchi per prove di vita su Caldaia e suoi componenti  •  Test statistici ad acqua per Elettrovalvole  •  Test Set MT 1 - Stazione di prova per l'analisi dei residui setaccio  •  Test Set A 2000 - Dispositivi di prova per il setaccio di residui.


Pagina in costante aggiornamento

ATTREZZATURE PER LABORATORI

Commercializziamo e distribuiamo attrezzature e strumentazione scientifica per laboratori, tra cui prodotti per:

Microscopia Elettronica
Microanalisi
Raggi X
Litografia
Film Sottili Ed Analisi Superficiali
Microscopia A Sonda
Microscopia Acustica
Spettrometri ICP
Coating Measurment
Sistemi Per Preparativa
Banchi prova

Inoltre, proponiamo: Microscopi elettronici a scansione termoionici; Microscopi elettronici a scansione ad emissione di campo; Sistemi per la preparazione di campioni in microscopia elettronica a scansione (SEM), trasmissione (TEM) e microscopia ottica.

E tanti altri prodotti e apparecchiature per laboratori...


 

Cliccate per ingrandire l'immagine

Cliccate sullo foto per ingrandire l'immagine


AMBIENTI CONTROLLATI E CAMERE ASETTICHE

Realizziamo, Clean Room, Camere asettiche, "Glove box", ambienti a contaminazione controllata “chiavi in mano”....

I nostri punti di forza:
Conoscenza specifica delle diverse applicazioni in Clean room. Questo garantisce all’utilizzatore scelte progettuali di massima efficienza tecnica ed economica e raggiungimento degli obiettivi nei tempi programmat; Studi di fatttibilità: individuazione del sito , analisi del processo produttivo, definizione della classe di contaminazione, lay-out, ottimizzazione tecnica, costi e tempi, efficienza; Progettazione: dall’idea, alla realizzazione, al progetto “as-built”; Assistenza nelle pratiche amministrative e con gli enti pubblici; Impianti per ambienti con concentrazione di Radon; Direzione lavori e di cantiere; Coordinamento, secondo normativa (494 e segg.), di più imprese contemporaneamente presenti; Convalida, garanzia che le performances ( grado di contaminazione, temperatura ed umidità ) siano conformi alle prescrizioni dell’utilizzatore e dalle normative tecniche nazionali e internazionali; Validazioni secondo protocolli IQ, OQ, GMP; Certificazioni: controlli e validazioni di Celan Room, laboratori, cappe a flusso laminare , chimiche, biohazard…; Servizi di assistenza post-vendita di manutenzione predittiva e straordinaria, anche “Global service”; Collaudi.

A seconda della tipologia e qualità e del processo produttivo richiesto, la Clean Room deve garantire diversi ed adeguati livelli di protezione (submicrometrico, biologico, chimico….) e di controllo termoigrometrico (temperatura, umidità, pressione).

Tipologie di Clean Room:
Camere Bianche (secondo norme ISO 14644-1); Camere Sterili (secondo norme ISO 14644-1, FDA, GMP); Clean Zone (classe 100, 10 o 1) e Tunnel a flusso laminare in camere convenzionali; Ambienti schermati; Laboratori di massima sicurezza (PCL); Laboratori per Ricerca e Sviluppo; Sale operatorie; Camere per trapianti e per rianimazione; Stabulari; Laboratori decontaminati per analisi forensi; Locali asettici per confezionamento.

DOCCIA D'ARIA
La doccia d’aria viene utilizzata per la rimozione di agenti contaminanti dagli indumenti del personale in ingresso in ambienti a contaminazione controllata in uscita da ambienti ove si trattano polveri nocive da non diffondere nell'ambiente esterno. Principio di funzionamento si basa sull'azione meccanica esercitata sulle particelle depositate sugli indumenti del personale da "getti d'aria" soffiata ad alta velocità da ugelli diffusori orientabili e distribuiti uniformemente sulle pareti interne della "doccia". L'aria viene opportunamente spinta da un ventilatore centrifugo dimensionato in funzione della volumetria della doccia e filtrata su filtri assoluti ad elevata efficienza ( H14). L'effetto pulizia ottenuto varia in funzione del tempo di esposizione del personale ai getti d'aria.

PASS BOX
Il Pass box viene utilizzato per la rimozione di agenti contaminanti sui materiali in ingresso in ambienti a contaminazione controllata. Uno dei keypoint del pass box è il processo di decontaminazione con cui permette il passaggio e la sterilizzazione (opzionale) del materiale da introdurre in Clean room. La rimozione delle particelle contaminanti depositate sugli oggetti da introdurre in camera bianca, avviene grazie all’azione meccanica esercitata da getti d’aria immessi nel vano di decontaminazione attraverso una serie di ugelli orientabili, disposti sia sul soffitto che sulle pareti laterali del box. Il flusso d’aria è generato da un ventilatore centrifugo ad alta prevalenza e viene fatto attraversare un filtro assoluto H14 posizionati nel vano tecnico. L’aria contaminata è ripresa attraverso una griglia forata posta sul fondo del box. L’apparecchiatura è completa di un sistema di controllo della pressione creata nel vano di decontaminazione, ideato per evitare che la pressione interna della doccia diventi superiore alla pressione della camera bianca, con ovvi problemi di fuoriuscita di contaminanti verso l’ambiente controllato. Normalmente il tempo necessario per ottenere una buona decontaminazione è di circa 30 secondi. La durata della decontaminazione è comunque programmabile tramite PLC.


 

Cliccate per ingrandire l'immagine

Cliccate sullo foto per ingrandire l'immagine


PRODOTTI E ACCESSORI PER LABORATORI

Apparecchi a pressione collaudati (PED) per la produzione di liquidi iniettabili farmaceutici. Anni d'esperienza e di collaborazione con i nostri clienti ci hanno portato ad avere un prodotto sempre all'avanguardia, una meticolosa attenzione e cura dei dettagli tecnici, qualitativi e stilistici.

AGITATORI / EMULSIONATORI carrellati o fissi progettati a seconda delle esigenze del cliente.

DISSOLUTORI per iniettabili. Utilizzati per prodotti medicinali iniettabili, per dissolvere zuccheri e sospensioni in genere, rispettano le normative cGMP ed F.D.A. Costruiti con i migliori acciai, (AISI 316L), rifiniti con la massima accuratezza dei particolari per una semplicità di pulizia e di utilizzo. Vengono forniti con camicia per riscaldamento/raffreddamento, agitatore a trascinamento magnetico e componenti per il controllo di processo.

FUSORI e Dissolutori per fasi grasse con riscaldamento a vapore o con resistenze elettriche. Dissolutori per fasi liquide con agitatore ed emulsore.


Macchinari destinati alla miscelazione di polveri farmaceutiche, alimentari e chimiche, con diverse tipologie, polveri fini, granulati, secche o umide. Flessibili, compatte, facilità di pulizia e manutenzione, risolvono molti tipi di problemi legati alle normative sanitarie dei luoghi in cui operano.

MESCOLATORI A NASTRO. Progettati e costruiti con capacità comprese tra i 10 e 5000 litri utili, possono mescolare intimamente più sostanze, siano esse di uguale o differente peso specifico. Il campo di applicazione si estende nel settore farmaceutico, chimico, (coloranti), cosmetico ed alimentare. Veloci e semplici nel funzionamento, usati soprattutto nei luoghi dove lo spazio è ridotto.

MISCELATORI A "V" E A DOPPIO CONO. Hanno il loro campo d'applicazione nelle miscelazioni di granulati, prodotti in polvere e cristalli. Disegnati per capacità che vanno dai 5 ai 2000 litri utili, hanno come prerogativa la semplicità di pulizia e la ridotta manutenzione.

MISCELATORI GIRAFUSTI. Realizzati su struttura portante a staffe di contenimento fusti in acciaio inox AISI 304 con sistema di bloccaggio a leva. Il fusto viene sollevato dal pallet e messo in posizione di rotazione grazie ad un pistone pneumatico. Sulla stessa macchina possono essere allagati per mezzo di un adattatore sia fusti da 200 litri che fusti da 100 e 50 litri.


 

Cliccate per ingrandire l'immagine

Cliccate sullo foto per ingrandire l'immagine


AUTOCLAVI, STERILIZZATRICI, CESTELLI...

Di seguito, alcuni prodotti di esempio...

CESTELLI ROTONDI con fasce scorrevoli per la sterilizzazione in autoclave ed in stufa a secco. Costruiti interamente in acciaio inox 18/10. Coperchio e fondo stampati o perforati e filtri intercambiabili.

CONTAINERS IN ALLUMINIO, costruiti interamente in lega d’alluminio 5005 spessore 2 mm. Corpo e coperchio totalmente stampati senza saldature. Robustissimi.

STERILIZZATRICE ad aria calda, con struttura esterna in acciaio. Struttura interna, due ripiani interni regolabili, porta e controporta costruite interamente in acciaio inox 18/10.

AUTOCLAVE a vuoto frazionato con sistema completamente computerizzato con monitoraggio di tutte le funzioni.


 

Cliccate per ingrandire l'immagine

Cliccate sullo foto per ingrandire l'immagine


CAMPIONATORE PER PRELIEVO ANALISI GAS E POLVERI

 

Campionatore a flusso costante
 

Il campionatore portatile modello ARZB1 battery è uno strumento a doppia alimentazione, estremamente affidabile e flessibile che permette di eseguire e semplificare le seguenti tipologie di prelievo:
 

- Prelievo polveri negli ambienti di lavoro
- Prelievo di polveri nei flussi convogliati
 per il controllo delle emissioni (prelievo ISOCINETICO)
- Prelievo di gas e vapori in ambienti di lavoro e nei flussi convogliati


L' ARZB1 battery è dotato di un display ed una tastiera che consentono all’operatore di poter visualizzare, impostare e modificare i dati in qualsiasi momento, anche durante il campionamento. Le eventuali perdite di carico del dispositivo di prelievo vengono compensate pneumaticamente con l’ausilio della tastiera digitale. E’ dotato inoltre, di una memoria permanente che consente all’operatore di recuperare le impostazioni relative all’ultimo campionamento effettuato e in caso di interruzione o pausa gli permette di riprendere il campionamento da dove era stato interrotto. Il campionatore modello ARZB1 battery è conforme alle normative vigenti e alla normativa CE.

Il campionatore della seria ARZB1 è disponibile anche nella versione Timer (alimentato solo tramite 220V) e standard (privo di tastiera digitale e memoria).


Visualizza il PDF correlato al Prodotto

 

Cliccate per ingrandire l'immagine

Cliccate sullo foto per ingrandire l'immagine


ACQUISITORE ANALOGICO PER POSTAZIONE FISSA

L'acquisitore analogico è' un dispositivo modulare che consente l'acquisizione di gruppi di 32 canali analogici differenziali, con amplificazione selezionabile via software.
In alternativa alle termocoppie risulta possibile la lettura di gruppi di 16 sensori di temperatura PT100.
L'acquisitore inoltre dispone di 4 ingressi/uscite digitali optoisolate per ogni gruppo di 16 termocoppie.

L'acquisitore analogico monitora valori come temperatura, pressione, umidità,... e viene quindi utilizzato nel collaudo in laboratorio di frigoriferi, abbattitori, elementi riscaldanti,...
L'acquisitore può essere un valido supporto da solo o in combinazione con camere climatiche (che vengono fornite allestite).

Il pacchetto software applicativo è Hallog (segue descrizione dettagliata).
Si tratta di un software per l’acquisizione e la gestione di grandezze analogiche; permette di connettersi ad un insieme arbitrario di acquisitori e di visualizzare, memorizzare ed elaborare i valori acquisiti (temperatura, pressione, umidità,...).


 

Cliccate per ingrandire l'immagine

Cliccate sullo foto per ingrandire l'immagine


HALLOG -SOFTWARE APPLICATIVO PER ACQUISITORE ANALOGICO

Hallog è un software per l’acquisizione e la gestione di grandezze analogiche; permette di connettersi ad un insieme arbitrario di acquisitori e di visualizzare, memorizzare ed elaborare i valori acquisiti.

Per rendere l’interfaccia configurabile in modo semplice, Hallog è stato progettato utilizzando un approccio modulare: si è suddiviso nettamente la parte di acquisizione dati dalla parte di elaborazione e visualizzazione.

L’acquisizione consente di leggere dati da un qualunque dispositivo, a patto che sia disponibile il relativo driver per la comunicazione.
La componente di visualizzazione si occupa di elaborare in vari formati i dati ottenuti e renderli “visibili” all’utente. Sono disponibili diversi moduli per la visualizzazione (grafico cartesiano, tabellare, file CSV, formato binario Microline, ecc...) gestibili direttamente dall’operatore.

 

Sviluppato con tecnologia Microsoft .net Framework:
- Linguaggio di programmazione attualmente più evoluto
- Modularità del software: versione base espandibile con moduli aggiuntivi
- Possibilità di utilizzare lo stesso software anche sui futuri prodotti Microline

Completamente configurabile sotto i seguenti aspetti:
- Capace di comunicare con ogni hardware tramite la sola installazione dei driver

- Modalità di visualizzazione (viste): Grafici (istogrammi, linee, torte), Tabelle, Griglie di valori (con possibilità di impostare delle soglie al cui superamento si attivi un segnale di allarme), Modalità di memorizzazione dei dati acquisiti, Formato binario, Formato .csv (direttamente esportabile in MS Excel), Formato testo, Database

Interfaccia operatore: totalmente impostabili sono il numero di finestre di lavoro e la loro disposizione sullo schermo.


 

Cliccate per ingrandire l'immagine

Cliccate sullo foto per ingrandire l'immagine


DISSOLUTORI PER INIETTABILI

Dissolutori per iniettabili. Utilizzati per prodotti medicinali iniettabili, per dissolvere zuccheri e sospensioni in genere, rispettano le normative cGMP ed F.D.A. Costruiti con i migliori acciai, (AISI 316L), rifiniti con la massima accuratezza dei particolari per una semplicità di pulizia e di utilizzo. Vengono forniti con camicia per riscaldamento/raffreddamento, agitatore a trascinamento magnetico e componenti per il controllo di processo.


Visualizza il PDF correlato al Prodotto

 


Cliccate sullo foto per ingrandire l'immagine


CAPPA CHIMICA ASPIRAZIONE VAPORI ACIDI

CAPPA CHIMICA. ALZATA DI CAPPA - dimensioni 1200x750x1500; materiale PP bianco o grigio RAL 7030; saliscendi in PVC trasparente; montanti smontabili completi di guide e contropesi; piano in polipropilene antidebordante in massello da 15 mm; n. 1 rubinetto PVC per acqua demineralizzata mod. collo a cigno; n. 1 vasche PP bianco 100x100; n. 1 rubinetto per gas; plenum aspirante posto sul fondale della cappa con fessure posizionate sia per la captazione di fumi pesanti e gas leggeri; pannello PVC trasparente per lampada; lampada; uscita fumi & Oslash; 200; portata Q 690 mc/h; struttura di appoggio alzata di cappa costruito con tubolari di acciaio verniciato con polveri epossidiche; n. 2 mobiletti estraibili a due ante nobilitato bianco ignifugo; rubinetto acqua


 

Cliccate per ingrandire l'immagine

Cliccate sullo foto per ingrandire l'immagine


CALORIMETRO/FLUSSIMETRO

Calorimetro e flussimetro sono attrezzatura da laboratorio per la misura delle prestazioni (C.O.P.) di compressori ermetici mono/trifase per la refrigerazione, secondo le normative EN 13771-1 / ISO 917 / ASHRAE 23.

Il calorimetro esegue misure di rendimento tramite una boccia calorimetrica ed è indicato per misure prestazionali assolute con l'ausilio di strumentazione all'avanguardia di elevata precisione.

Il calorimetro è composto da un'unità di controllo a cui possono essere abbinati fino a 3 moduli a postazione singola.

Oltre al test di C.O.P. il calorimetro permette di eseguire test di startability e break down. Tutti i parametri e le tolleranze di lavoro, i valori di setpoint e i valori di taratura sono accessibili al cliente, per consentire il controllo completo del banco.

Il calorimetro può essere realizzato a una o più postazioni, con camera climatica integrata o separata. Il software di interfaccia consente di definire, visualizzare e monitorare le sequenze di test.

La presentazione numerica e grafica dei risultati ottenuti è un valido aiuto per definire le migliorie da apportare per lo sviluppo del progetto.

 

Il flussimetro esegue misure di rendimento tramite dei misuratori di portata massici ed è indicato per misure comparative per il controllo della produzione.

A differenza del calorimetro, nel flussimetro viene priviligeta la velocità di risposta a scapito dell'accuratezza delle misure per consentire di testare un elevato numero di compressori nel minor tempo possibile.

Può essere realizzato in numero di postazioni variabile da 3 in su, tipicamente 6. Il flussimetro necessita di camera climatica, fornibile a richiesta.


 

Cliccate per ingrandire l'immagine

Cliccate sullo foto per ingrandire l'immagine


COLLAUDO CALDAIE PER LABORATORIO

Le apparecchiature di collaudo caldaie per il laboratorio sono semiautomatiche, modulari e garantiscono le funzionalità e la verifica della conformità alle normative di apparecchi a gas.

Consentono il collaudo di caldaie provviste di bruciatore atmosferico, incluse quelle a condensazione e boiler, di potenza non superiore ai 50 KW. L'impianto di collaudo caldaie permette la misura di tutte le variabili di processo con strumenti di elevata accuratezza per il controllo delle funzionalità della caldaia.

Inoltre permette l'esecuzione della maggior parte delle prove richieste dalle Normative:
UNI EN 89, UNI EN 297, UNI EN 483, UNI EN 13203

Tutti i parametri, le sequenze dei test, i risultati ottenuti e la calibrazione delle misure sono gestiti da un PC di interfaccia operatore. La presentazione numerica e grafica dei risultati ottenuti è un valido aiuto per definire le migliorie da apportare per lo sviluppo del progetto.


Potenza elettrica assorbita
Intervento delle termocoppie di sicurezza
Misura della pressione, temperatura gas e temperatura ambiente
Prova di prestazione circuito sanitario
Calcolo della portata termica
Calcolo dell'efficienza utile (rendimento)
Test di combustione (a portata termica nominale e a carico parziale)
Calcolo del valore pesato di Nox


 

Cliccate per ingrandire l'immagine

Cliccate sullo foto per ingrandire l'immagine


COLLAUDO APRICANCELLI

E' un'apparecchiatura in grado di eseguire test elettrici e funzionali su apparecchiature elettriche di automazione per apriporta/apricancello.

Le caratteristiche di modularità di questo collaudo motori lo rendono utilizzabile sia nei controlli automatici inseriti nelle linee di produzione, sia per controlli di laboratorio.

E' possibile la gestione dei singoli test e delle sequenze di test o in alternativa impostare una sequenza automatica di esecuzione di un collaudo completo.

Vi è inoltre la possibilità di testare sia prodotti rotativi che lineari.


Rigidità' dielettrica
Prova di corto circuito
Alimentazione c.a.+ c.c
Velocità e senso di rotazione
Prova di spunto
Controllo di coppia resistente e residua
Controllo encoder
Controllo finecorsa


 

Cliccate per ingrandire l'immagine

Cliccate sullo foto per ingrandire l'immagine


COLLAUDO COMPRESSORI FRIGORIFERI

Apparecchiature progettate per il collaudo elettrico e funzionale di compressori frigoriferi ermetici e di loro componenti esterni.
Sono disponibili sia collaudi a postazione singola sia a postazione multipla, per prove funzionali o per prove in linea di produzione e in laboratorio.

La soluzione che viene proposta per il laboratorio è composta dai seguenti banchi:

Prove di vita in condizioni di sovraccarico
Controlla il funzionamento del compressore in condizioni limite (alta temperatura ambiente, alte pressioni, tensioni di alimentazione elevate o ridotte, ecc.). L'attrezzatura è costituita da un circuito frigorifero a parametri controllati. I test sono eseguiti in camera climatica.

Prove funzionali dei componenti esterni
Verifica il corretto funzionamento dei dispositivi di avviamento e protezione forniti a dotazione dei compressori (motoprotettori e relè di avviamento o PTC). I test sono eseguiti in camera climatica.

Prove di vita componenti esterni
Verifica il funzionamento dei motoprotettori e relè di avviamento o PTC facendoli ciclare in condizioni gravose.

Prove a rotore bloccato
Si impone al compressore un funzionamento in condizioni limite, con alta temperatura della scatola e dei suoi componenti, avvolgimenti compresi, monitorandone continuamente l'efficienza elettrica e funzionale.


Startability
Isolamento
Rigidità dielettrica
Resistenza avvolgimenti
Spunto
Assorbimento
Pompata
Tenuta in aria
Pressione d’aspirazione
Pressione di scarico
Vibrazioni
Rodaggio
Prove a rotore bloccato
Sovraccarico
Prove di vita
Prove per componenti esterni


 

Cliccate per ingrandire l'immagine

Cliccate sullo foto per ingrandire l'immagine


SICUREZZA ELETTRICA: MP500/510 ESC800/830/1000/3000

MP500/510 ESC800/830/1000/3000 sono apparecchiature progettate per il collaudo funzionale e della sicurezza elettrica sia per la produzione di linea sia per il laboratorio.
La generica normativa di riferimento per la sicurezza elettrica è la CEI EN 60335.

MP500 e MP510 sono apparecchiature per i collaudi elettrici semiautomatiche e alloggiate in box metallici trasportabili, mentre ESC800, ESC1000, ESC830 e ESC3000 sono apparecchiature automatiche, alloggiate in armadi elettrici.

ESC830 e ESC3000 sono dedicate ai sistemi trifase, bilanciati e non.

Le sequenze di collaudo possono essere costruite direttamente dall’utilizzatore.

Alle relative prove vengono associati tutti i parametri caratteristici, modificabili dall’operatore stesso.
Le procedure di collaudo vengono archiviate con un codice univoco associato alla tipologia del prodotto in prova.

I dati di targa del prodotto in prova possono essere inseriti tramite la tastiera posta sul pannello frontale delle apparecchiature, oppure tramite la lettura del codice a barre; in questo caso l’associazione programma-tipologia del prodotto è automatica.


Tutte le apparecchiature possono essere connesse ad un Personal Computer remoto per la programmazione ed archiviazione dei dati di collaudo.

Le versioni ESC inoltre sono predisposte per l’eventuale inserimento a bordo quadro di un Personal Computer industriale.


Vedi a lato immagine tabella dati tecnici riepilogativi.
I test e i relativi valori sono lo standard proposto; su richiesta questi potranno essere modificati e/o integrati.


Lettore di codici a barre
Puntale di terra con pulsante di start
Box o cassetto per la verifica delle tolleranze di misura manuale o automatica
Software di gestione collaudi per PC
PC/Workstation a bordo quadro
Stampante a 40 colonne da pannello


 

Cliccate per ingrandire l'immagine

Cliccate sullo foto per ingrandire l'immagine


TEST DI TENUTA E DI PORTATA: MPLEAK/MPFLOW (VERSIONI TRASPORTABILI)

MPLEAK e MPFLOW  sono apparecchiature automatiche di prova, in versione trasportabile, che utilizzano aria e/o gas per la verifica della portata e della tenuta in circuiti gas o idraulici. L'apparecchiatura MPLEAK è stata progettata per verificare la tenuta con aria di circuiti gas e recipienti in pressione.

Lo standard prevede che la prova di tenuta venga effettuata da 150 mbar (per circuiti gas) fino a 12 bar (per circuiti idraulici). Pressioni diverse dovranno essere richieste e concordate. La versione MPFLOW permette di misurare la portata d'aria in circuiti pneumatici.

La prova viene eseguita misurando la caduta di pressione attraverso tre flange calibrate per altrettante scale di misura. MPFLOW può essere utilizzato anche per eseguire misure di portata con aria su capillari per frigoriferi.

In questo caso la misura viene eseguita con un trasduttore di portata massico.
Un innesto rapido per la connessione al capillare è predisposto direttamente sul frontale dell'apparecchiatura. L'apparecchiatura consente di discriminare rapidamente i capillari che presentano ostruzioniinterne anche parziali.

 


Tenuta con aria


pressione in ingresso6 bar6 bar18 bar6 bar
pressione di prova100-250 mbar5 bar15 bar0.5-5 mbar
range di misurada 20 a 150 cc/hda 0.1 a 10 mbarda 0.1 a 10 mbar100-1500 l/h
risoluzione1 cc/h0.01 mbar0.01 mbar2 l/h

Portata

pressione in ingresso6 bar<50 mbar, 100-200 mbar,
altre su richiesta
fondo scala500-1000-2000 l/h1-20 m3
pressione in uscitastabilizzatastabilizzata o a
regolazione automatica
range di misura4 scale con autorangesu richiesta

 


 

Cliccate per ingrandire l'immagine

Cliccate sullo foto per ingrandire l'immagine


TEST DI TENUTA E DI PORTATA: SERIE LF (VERSIONE FISSA)

L'apparecchiatura serie LF è nata per il collaudo di: cucine, piani di cottura a gas e camere di combustione su caldaie ermetiche .

Per quanto riguarda il collaudo di cucine e piani di cottura a gas , l'apparecchiatura è predisposta per effettuare: la tenuta con aria, la portata con aria e/o gas e la verifica di altri dettagli funzionali quali l'intervento delle termocoppie di sicurezza.

Per quanto concerne il collaudo di camere di combustione su caldaie ermetiche , l'apparecchiatura è progettata per effettuare prove di tenuta con portate elevate (fino a 1500 nl/h) e valori di pressione bassissimi (da 0.5 a 5 mbar).

In entrambi i casi la regolazione della pressione di alimentazione è automatica e la misura della portata è eseguita con un sensore massico.

L'apparecchiatura è modulare, pertanto le prove previste possono essere modificate e/o integrate con quelle di sicurezza elettrica (efficienza del conduttore di terra, resistenza di isolamento, rigidità dielettrica, tensione residua, corrente dispersa).

 


Tenuta con aria


pressione in ingresso6 bar6 bar18 bar6 bar
pressione di prova100-250 mbar5 bar15 bar0.5-5 mbar
range di misurada 20 a 150 cc/hda 0.1 a 10 mbarda 0.1 a 10 mbar100-1500 l/h
risoluzione1 cc/h0.01 mbar0.01 mbar2 l/h

Portata

pressione in ingresso6 bar<50 mbar, 100-200 mbar,
altre su richiesta
fondo scala500-1000-2000 l/h1-20 m3
pressione in uscitastabilizzatastabilizzata o a
regolazione automatica
range di misura4 scale con autorangesu richiesta

 


 

Cliccate per ingrandire l'immagine

Cliccate sullo foto per ingrandire l'immagine


TEST DI TENUTA: HL100

HL100 è un'apparecchiatura dedicata alla verifica della tenuta in circuiti gas o circuiti idraulici di scambiatori. Utilizza miscela di gas tracciante: miscela composta da idrogeno e azoto, non infiammabile e innocua per l'ambiente.

Specifiche tecniche standard:

- connessioni Custom automatizzate per la connessione rapida degli oggetti in prova;

- possibilità pre-verifica di tenuta in vuoto o in pressione in aria, per ricerca di fughe;

- ciclo automatico di lavaggio del prodotto in prova a fine test per evitare contaminazione ambientale che potrebbe falsare le misure.

Tenuta con miscela di gas tracciante
pressione in ingresso6 bar200 bar, bombola
pressione di prova100-200 mbar1-15 bar
perdita minima
rilevabile
2 cc/h2 cc/h


 

Cliccate per ingrandire l'immagine

Cliccate sullo foto per ingrandire l'immagine


BANCHI PER PROVE DI VITA SU CALDAIA E SUOI COMPONENTI

Le apparecchiature per prove di vita su caldaia sono semiautomatiche, modulari e adatte a prove in laboratorio.

Le apparecchiature sottopongono le caldaie a cicli di vita in condizioni gravose, accelerandone l'usura.

I banchi sono realizzati in moduli da quattro unità; ogni unità consente il collegamento idraulico dei circuiti riscaldamento, sanitario e gas di una caldaia.

E' possibile il riempimento del circuito riscaldamento della caldaia con acqua trattata per accelerare ulteriormente il processo di invecchiamento della caldaia in prova.

Il carico termico alla caldaia è fornito tramite scambiatori a piastre saldobrasati opportunamente dimensionati e facilmente sostituibili.


Anche questa apparecchiatura, come quella per prove di vita su caldaie, sottopone i componenti utilizzati per le caldaie, ad un ciclo di vita in condizioni gravose.

Il banco è realizzato in modo da poter collegare contemporaneamente più componenti e consente di sottoporli a cicli di stress termico accelerato.

I banchi consentono l'individuazione dei componenti critici e la verifica delle migliorie apportate al progetto.


Portata gas e acqua
Rilevazione temperature tipiche caldaia Conteggio automatico cicli di stress termico


 

Cliccate per ingrandire l'immagine

Cliccate sullo foto per ingrandire l'immagine


TEST STATISTICI AD ACQUA PER ELETTROVALVOLE

Quest'apparecchiatura esegue misure di portata a pressioni impostabili, utilizzando acqua calda e fredda su valvole di intercettazione/miscelatrici a più vie.

E' possibile eseguire dei test di determinazione delle curve portata/pressione caratteristiche di ogni valvola.

La flessibilità del software di gestione consente di creare dei programmi di test a partire da una semplice prova di misura portata fino a veri e propricicli di rodaggio.



Misura portata valvole a 1-2-3 vie con acqua calda e fredda a pressione impostabile
Verifica minima tensione di apertura/chiusura valvola
Rodaggio con pressione impostabile, dinamico, senza arresto di alimentazione idraulica con stress termico


 

Cliccate per ingrandire l'immagine

Cliccate sullo foto per ingrandire l'immagine


TEST SET MT 1 -Stazione di prova per l'analisi dei residui setaccio

Metodo del getto d'acqua meccanico (metodo F. Mocker)

Principi di funzionamento secondo le norme DIN EN ISO 787-18

Questo dispositivo è utilizzato per le analisi gravimetriche e per il controllo di pigmenti e simili in ausilio ai reparti di Controllo qualità.

Vantaggi e caratteristiche costruttive

· Progettto secondo le norme DIN EN ISO 787-18

· Gamma misurazione da 0,010 mm a 0,9 mm

· Facilità di gestione e di analisi

· Setacci maneggevoli (Ø 50 mm, peso da 5 g)

· Facilità inserimento e disinserimento setacci

· Assoluta riproducibilità dei risultati

· Impermeabilità alla polvere costruzione ermetica

· Oblò per osservazione visiva procedimento

· Affidabile, sicuro e di lunga durata

· Facile manutenzione

· Dimensioni compatte

· Sistema di sollevamento automatico vassoio

· Estremamente silenzioso

 

Caratteristiche

Campo di applicazione: Setacciaemento a umido, separazione, pulizia da fango, screen cut

Materiali da analizzare: Polvere, sospensione e fango

Numero di frazioni: Standard 1 (max. 3)

Lotto materiale asciutto: 5 a 200 g

 

Principio di funzionamento

All'interno del dispositivo di prova il pigmento o extender viene convogliato centrifugamente da un getto d'acqua azionato da uno specifico ugello rotante interno.I materiali pregiati sono separati dai materiali grossolani dall'azione dell'acqua; il particolato fine viene lavato attraverso un setaccio. Il residuo sedimentato nel setaccio viene analizzato gravimetricamente nel rispetto delle specifiche linee guida. Opportuni setacci (la gamma principale ISO 565) devono essere utilizzati a seconda delle diverse prove previste dalle linee guida. Inoltre, le raccomandazioni della norma DIN EN ISO 787-18 devono essere opportunamente seguite.Una determinata percentuale di impurità è espressamente preordinata e, affinché il prodotto possa mantenere una determinata qualità tale percentuale deve essereopportunamente analizzata.

Il dispositivo di prova TEST SET MT 1 consegue velocemente il risultato che può essere opportunamente regolato al fine di mantere il prodotto all'interno degli standard qualidtativi previsti.

Il TEST SET MT 1 è particolaremente importante per i prodotti estrusi e le fibre (spinnable fibers). Fornisce risultati riproducibili

persino per i materiali più ostici.

 

Campo di applicazione

 

Il TEST SET MT 1 è utilizzato in tutto il mondo per l'analisi dei pigmenti inorganici, aerosils, silani, carboni e anche per materiali quali l'ossido di zinco.In determinati casi è possibile utilizzarlo per polimeri organici.

Valutazione

R = residui setaccio come frazione di massa in%

mo = massa del campione (g)

m1 = massa del setaccio e residuo (g)

m2 = massa del setaccio vuoto (g)

m 1 – m R = x 100 m 0

 

 

Attuare il processo di prova in modo rapido e sicuro

Al TEST SET MT 1 sono state apportate parecchie migliorie: i processi sono più rapidi , sicuri e puliti.Di particolare importanza è il controllo della qualità dell' acqua, il flusso e la pressione. Tutti i componenti necessari al test di riprodicubilità sono stati integrati nella stazione di prova TEST SET MT1.Un interruttore elettronico spegne automaticamenteil getto d'acqua.

Un innovativo sistema di chiusura consente di inserire e rimuovere rapidamente e in maniera pulita e semplice i setacci. Il TEST SET MT 1 è fornito con un'unità integrata di scarico e un tubo di scarico da 1 metro di lunghezza in modo che possa essere utilizzata come uno strumento da tavolo.

 

I seguenti accessori addizionali sono consigliati per prodotti di difficile screening:

Accessori

· Lente ispezione per setacci per l'ispezione facilitata dei  materiali  su setaccio rif. DIN EN 565, 3310-1

· Utensile di precisione 1,0 / 1,05 mm per il controllo del diametro ugelli controllo qualità

· Dispositivo TL per la misurazione della portata

· Imbuto di riempimento Tipo DW con anello di flussaggio/pulizia,  specchio e agitatore riempimento proporz.

·  Pompa per aumento pressione

 

Componenti

· Sistema di aggangio rapido pulito e sicuro

· Schermo osservabile direttamente attraverso vetro

· Automatic water switch off clock for flushing time limiting

· Filtro ad acqua a protezione impurità esterne

· Pressure reducing valve for constant pressure conditions

· Manometro per controllo pressione

· Flussometro per il controllo del flusso d'acqua

· Sollevamento automatico coperchio vassoio

 

Specifiche

Telaio Acciaio Speciale

Vassoio analisi campione Vetro / Acciaio Speciale 

Coperchio vassoio nichelato

Motore 24 V DC 10 rpm

Alimentazione elettrica 110 V o 230 V 50 Hz

Altezza 700 mm

Altezza "tutto fuori" 900 mm

Larghezza incluso filtro 370 mm

Profondità 420 mm

Peso 26 kg

Filtro Acqua PA, < 60 micron

Pressure reducing valve Ms, adjustable 0 – 6 bar

Pressione acqua (tarata DIN) 3 bar

Portata flusso 60 – 600 l/h

Flusso totale 300 l/h

Flusso agli ugelli 145 l/h

Timer acqua 0 – 60 min

Imbuto ingresso Acciaio Speciale

Unità di scarico e tubo scarico Acciaio Speciale

Parameteri di rumorosità DIN 45635-01

Livello emissione al posto di lavoro L pA eq = 50 dB (A)

 

Specifiche Setacci in linea con la norma ISO 565 DIN 3310-1

Setacci con diametro 50 mm e peso 5 g con o senza linguella d'impatto a seconda dei diversi tipi di test. Questo genere di schermi rende l'uso decisamente semplice per l'operatore oltre a consentire le operazione di peso attraverso l'uso di bilance analtiche standard. L'anello del setaccio è fornibile sia in plastica (tipo A) che in acciaio speciale (type B). Il tessuto del setaccio è realizzato come da norma DIN 9044 ISO 4783. E' possibile ottenere certificati di prova 3.1 B secondo la norma DIN EN 10204 o i certificati del tessuto 2.2. Fare riferimento alla tavola internazionale confronto setacci disponibile a richiesta.


 


Cliccate sullo foto per ingrandire l'immagine


TEST SET A 2000 -Dispositivi di prova per il setaccio di residui

Metodo del getto d'acqua meccanico

Principio di funzionamento secondo ASTM-D 1514

 

Questo dispositivo è utilizzato per le analisi gravimetriche e per il 

controllo di pigmenti e simili in ausilio ai reparti di Controllo Qualità.

 

Vantaggi e caratteristiche costruttive

Ridotto livello di rumorosità

Gamma misurazione da 0.025 mm a 1 mm

Facilità di gestione e di analisi

Ugello a getto libero nel coperchio (a imbuto)

Setacci maneggevoli (Ø 50 mm, peso da 5 g)

Facilità inserimento e disinserimento setaccio

Assoluta riproducibilità dei risultati

Impermeabilità alla polvere costruzione ermetica

Affidabile, sicuro e di lunga durata

Facilità di manutenzione

Costruzione compatta

 

 

Caratteristiche e prestazioni

 

Campo di applicazione: Setacciaemento a umido, separazione, pulizia da fango.

 

Materiali da analizzare: Polvere, sospensione e fango

 

Numero frazioni: Standard 1

 

Lotto materiale asciutto: da 5 a 200 g

 

Principlo di funzionamento

 

All'interno del dispositivo di misura TEST SET A 2000 il pigmento o il materiale da testare viene lavato a getto d'acque attraverso un setaccio situato all'tinerno del contenitore.La parte più fine del materiale viene separata da quella più grossolana dall'azione dell'acqua attraverso un setaccio che trattiene un residuo. Il residuo viene diffuso attraverso un setaccio a rete sottile (approssimativamente per 2 min.), risciacquato, seccato e analizzato gravimetricamente in linea con le

linee guida. Si devono utilizzari setacci appropriati (gamma principale ISO 565) a seconda delle diverse

linee guida. Si raccomanda inoltre di seguire lo standard ASTM-D 1514.La percentuale di impurità presenti nei prodotti è espressamente predeterminata e deve essere misurata al fine di poter mantenere il prodotto alla qualità desiderata.TEST SET A 2000 fornisce velocemente i risultati necessari alla regolazione del prodotto ai valore limiti prescritti dal Controllo Qualità.TEST SET A 2000 è particolaremente importante per i prodotti estrusi e le fibre (spinnable fibers).

Fornisce risultati riproducibili persino per i materiali più ostici.

 

Esempio di applicazione

 

 

Il TEST SET A 2000 viene solitamente utilizzato principalmente per carboni.

E' inoltre possibile utilizzarlo per pigmenti inorganici fillers ed extenders.

 

Valutazione

 

 R = residuo setaccio, frazione di massa in %

mo = massa campione (g)m1 = massa riìfiuto (g)

m 1R = x 100m 0

 

Attuare il procedimento di test in modo rapido e sicuro

Al TEST SET A 2000 sono state apportate parecchie migliorie: i processi sono più rapidi , sicuri e puliti. Di particolare importanza è il controllo della qualità dell'acqua, il flusso e la pressione. Tutti i componenti necessari al test di riprodicubilità sono stati integrati nella stazione di prova TEST SET A 2000. Un interruttore elettronico spegne automaticamenteil getto d'acqua.

Un innovativo sistema di chiusura consente di inserire e rimuovere rapidamente e in maniera pulita e semplice i setacci. Uno speciale ugello spruzzatore nel coperchio del contenitore spruzza tutto il residuo sulla superficie del setaccio.

 

Accessori

 

·    Tasca trasparente setaccio per una facile e veloce ispezione dei matreiali rif.. DIN EN 565, 3310-1

·   Pompa per aumento pressione

 

Componenti

 

 · Sistema di sgancio rapido semplice e pulito dei setacci

· Oblò per osservazione visiva procedimento

· Interruttore a tempo per chiusura automatica acqua risciacquo

· Valvola riduttrice di pressione

· Manometro per controllo pressione

· Flussometro per controllo volume acqua

· Ugello spruzzatore nel coperchio del contenitoreper eliminare il residuo dal vassoio

· Filtro ad acqua che protegge contro impurità esterne (accessorio)

 

Specifiche

 

Telaio Acciaio speciale

Vassoio analisi campione Acciaio speciale

Vessel lid Vetro

Lunghezza 400 mm

Profondità 380 mm

Altezza 600

Peso circa 13,4 kg

Valvola di regolazione pressione 2 – 5 bar

Presisone acqua (tarata rif. ASTM) 2 bar

Portata flusso 60 – 600 l/h

Flusso totale acqua 450 l/h

Flusso agli ugelli 450 l/h

Temporizzatore acqua 0 – 120 min

Input Direttamente sullo schermo

Unità di scarico e tubo scarico Acciaio speciale

Parameteri di rumorosità DIN 45635-01

Livello emissione al posto di lavoro L pA eq = 60 dB (A)

 

Setacci in linea con la norma ISO 565 DIN 3310-1

 

 

Setacci con diametro 50 mm e peso 5 g senza linguella impatto sono utilizzati per i diversi tipi di test. Questo genere di schermi rende l'uso molto semplice per l'operatore oltre a consentire le operazione di peso attraverso l'uso di bilance analtiche standard. L'anello del setaccio è fornibile sia in plastica (tipo A) che in acciaio speciale (tipo B).Il tessuto del setaccio è realizzato come da norma DIN 9044 ISO 4783. E' possible ottenere certificati di prova o altro 3.1 B secondo la norma DIN EN 10204 o certificati del tessuto 2.2. Fare riferimento alla tavola internazionale  


 


Cliccate sullo foto per ingrandire l'immagine


www.areatec.it - Areatec ::: commercializza e distribuisce una vasta gamma di prodotti, accessori e macchinari per il trattamento dell'Aria (in ambienti civili e industriali) e dell'acqua di processo. Impianti centralizzati di aspirazione e macchine per aspirare fumi, vapori e polveri, con ricambi e componentistica tecnica, filtri e materiali filtranti speciali, nonché ampia disponibilità di prodotti studiati per laboratori e per la pulizia di ambienti protetti. Siamo specializzati nella progettazione e installazione di clean room, camere asettiche e attrezzature di sicurezza sui posti di lavoro

< vai alla homepage di www.areatec.it >