www.areatec.it

Filtri per aspiratori, sistemi di filtraggio e materiali filtranti per la depurazione dell'aria da gas e fumi nocivi, filtri per l'abbattimento di polveri e per la depurazione dell'acqua.

Pagina in costante aggiornamento

FELTRI, MANICHE, FIBRE E TASCHE

Gamma completa di FELTRI agugliati standard e personalizzati, prodotti con varie fibre e disponibili con prezzi diversi. I prodotti sono garantiti da vari trattamenti speciali di finissaggio, termostabilizzazione, lisciatura superficiale e di impregnazione e spalmatura. Di seguito sono evidenziati i trattamenti più particolari effettuati sul feltro per migliorare il comportamento relativamente a: resistenza della manica in esercizio; idrolisi; pulizia della manica in esercizio; efficienza di filtrazione; resistenza all'abrasione; resistenza alle particelle incandescenti.

Dispiniamo di una vasta gamma di FIBRE impiegate oggi nell'abbattimento fumi e polveri a mezzo filtri e maniche. I parametri fondamentali per la scelta delle fibre e del mezzo filtrante sono numerosi e dipendono dalle condizioni di esercizio dell'impianto. Di seguito, l'elenco delle tipologie di fibra che siamo in grado di offire: ACRILICA, META ARAMIDICA, PTFE, POLIIMIDICA, POLIPROPILENE, POLIESTERE, SULFAR

Proponiamo una vasta gamma di RICAMBI per filtri, depolveratori comprendenti: cestelli, venturi, elettrovalvole, guarnizioni in gomma in silicone e in feltro, molle per filtri, tasche etc...

Le MANICHE FILTRANTI da noi commercializzate possono essere realizzate in tutte le fibre (naturali e sintetiche) normalmente impiegate in filtrazione: POLIESTERE, ACRILICHE, ARAMIDICHE, SULFAR, POLIAMIDICHE e POLIPROPILENICHE. Sono realizzate con feltri e tessuti di qualità . L'esatta corrispondenza delle richieste del cliente con la fornitura viene in questo modo controllata e garantita direttamente dal produttore del feltro tessuto dal medesimo. La qualità delle fibre, dei filati, delle armature, dei feltri e dei tessuti è costantemente verificata attraverso il controllo dei processi produttivi. Ciò consente in qualsiasi momento la completa rintracciabilità dei materiali coinvolti nella realizzazione del manufatto.


 

Cliccate per ingrandire l'immagine

Cliccate sullo foto per ingrandire l'immagine


TRATTAMENTI

Di seguito alcuni esempi di trattamento che siamo in grado di operare:

TRATTAMENTO "MANTES MT"
E' un trattamento fisico chimico speciale del feltro o tessuto, con una resina contenente PTFE ed ingredienti omogeneizzati che migliorano l'ancoraggio delle fibre e aumentano la densità superficiale del mezzo filtrante. Prove di laboratorio hanno evidenziato che il diametro medio dei pori del mezzo filtrante trattato è di circa 23 micron. Viene ottenuta una riduzione del diametro medio dei pori del feltro trattato del 23% circa, rispetto alla dimensione media dei pori di un feltro non trattato (circa 30 micron). APPLICAZIONI: Inceneritori, Caldaie a carbone (CFB), Industrie Minerarie, Metalli non ferrosi, Cementerie, Catalizzatori industriali.

TRATTAMENTO "RHYTES RH"
E' un trattamento di impregnazione del feltro o tessuto in una soluzione chimica ad alto contenuto di resine fluorurate e PTFE. Il feltro o tessuto viene poi asciugato e termofissato a temperature elevate per stabilizzare e ancorare il PTFE alle fibre del mezzo filtrante. Tra le caratteristiche principali di questo trattamento vi è la resistenza ad alte temperature grazie alla particolare concentrazione di resina PTFE e all'efficace finissaggio ad alta temperatura delle fibre. Stabilizzazione dei componenti attivi del "RH" sulle fibre con la massima omogeneità. Protezione da agenti chimici presenti nei fumi che potrebbero deteriorare le fibre. Aumenta la durata di maniche o sacchi filtranti. APPLICAZIONI: cemento, chimica, Gesso, vetro, materie plastiche, gomma, materiali non ferrosi.

TRATTAMENTO "NOVATES"
Si tratta di un trattamento di spalmatura sul feltro o tessuto. Il feltro e la membrana hanno caratteristiche fisico-chimiche ben distinte. La struttura della membrana è di tipo cellulare ed è ottenuta con un elastomero simile alla gomma: il poliuretano. Prove di laboratorio hanno evidenziato che il diametro medio dei pori è di circa 15 micron; si ottiene quindi una riduzione rispetto alla dimensione del diametro medio dei pori di un feltro non trattato (circa 30 micron) del 50%, pur mantenendo ottime caratteristiche di permeabilità. Normalmente viene eseguito su fibre poliestere, poliestere acriliche e aramidiche. Temperature di impiego fino a 140°C. Migliorata efficienza di filtrazione specialmente con polveri fini ed impaccanti. La captazione delle polveri si effettua sulla superficie del feltro "surface filtration". In alcuni casi, in funzione del tipo di feltro e delle condizioni di impiego, si sono potute ottenere emissioni minori di 1mg/Nm3. APPLICAZIONI: cemento, calce, dolomite, chimica, stearati metallici, resine, smalterie.


 

Cliccate per ingrandire l'immagine

Cliccate sullo foto per ingrandire l'immagine


FILTRI GALISORB

I filtri GALISORB sono stati studiati per la rimozione di sostanze contaminanti da aria o da altri gas. In particolare, tali tipi di filtri sono idonei al trattamento dei gas di spurgo di serbatoi o di reattori e per la purificazione di piccole portate di aria. I filtri GALISORB vengono normalmente collegati ad un ventilatore. Quando il filtro non è più in grado di rimuovere le sostanze contaminanti significa che il carbone è esaurito e che deve essere sostituito. I filtri GALISORB consistono in un adsorbitore di forma cilindrica, imbullonato su di una apposita pedana di legno (o metallica, a richiesta).

Materiali: I filtri GALISORB possono essere realizzati in acciaio al carbonio verniciato esternamente con vernice epossidica, oppure in acciaio inossidabile. Modalità d’uso: Una volta che il filtro GALISORB è stato posizionato e collegato, esso può funzionare senza che siano necessari particolari controlli. Nella maggioranza dei casi non è possibile prevedere il momento esatto in cui il carbone attivo sarà esaurito e dovrà essere quindi sostituito. Ciò dipende dalla portata del gas e dalla concentrazione degli inquinanti. A tale proposito è opportuno disporre di un filtro di riserva per evitare fermate degli impianti o inquinamenti indesiderati.


 

Cliccate per ingrandire l'immagine

Cliccate sullo foto per ingrandire l'immagine


UNITA' MOBILE DI FILTRAZIONE A CARBONI ATTIVI

È sempre maggiore la richiesta di sistemi modulari a carboni attivi pronti all'uso e di facile installazione. Per questa ragione sono stati sviluppati e realizzati i filtri mobili per trattamento gas e per trattamento acqua e liquidi. Queste unità di filtrazione trovano diffuso utilizzo nella purificazione e controllo di emissioni localizzate, trattamento sfiati e bonifiche di siti contaminati. Disponiamo inoltre di filtri tipo MFU 50 per acqua e liquidi, che permet­tono il trattamento di portate da 10 a 70 m3/h. Questi filtri sono ideali per trattamenti di potabilizzazione, depurazione acque reflue ed ac­que industriali. bonifica falde contaminate, ed in generale per tutti gli impieghi che prevedono il trattamento di ragguardevoli portate di acqua per un periodo temporale limitato (da 1 settimana a 12 mesi) che quindi non giustifica la realizzazione di un impianto di trattamento di tipo tradizionale. Quando i carboni attivi in essi contenuti sono esausti, i filtri sono predisposti per poter essere trasportati presso il nostro Stabilimento per essere svuotati, bonificati e ricaricati con media filtrante vergine o riattivato ed essere nuovamente disponibili per l'utilizzo.


 

Cliccate per ingrandire l'immagine

Cliccate sullo foto per ingrandire l'immagine


FILTRI A CARBONI ATTIVI, ALLUMINA, SABBIE...

CARBONI ATTIVI
Il carbone attivo altro non è che uno scheletro di natura carboniosa con una vastissima e ramificata struttura porosa in grado di intrappolare al suo interno molecole di composti organici. La capacità del carbone di attrarre e fissare all'interno della sua struttura porosa le molecole dei composti organici disperse in un fluido (liquido o gassoso) con cui il carbone attivo è posto in contatto, è definita ADSORBIMENTO ed è regolata da leggi fisiche ben determinate - forze di Van der Waals -. Il carbone attivo è disponibile in tre principali forme fisiche: Polvere, granuli / scaglie ed estruso. La scelta del suo utilizzo in una o altra forma è strettamente vincolata al processo in cui il carbone trova impiego, I nostri tecnici sono a Vostra disposizione per consigliarVi al meglio ed individuare il prodotto maggiormente rispondente alle Vostre necessità.

ALLUMINE ATTIVATA
La presenza nell’aria di composti indesiderati quali gli odori o di sostanze corrosive e tossiche come i composti solforati, mercaptani, ammoniaca, ammine, ossido di carbonio, formaldeide, ossidi di azoto, etilene, etc., è causa di una forma di inquinamento che può spesso causare irritazioni e disagi, se non forme di intossicazioni vere e proprie. Le allumine attivate e impregnate costituiscono una soluzione espressamente studiata per la rimozione di tali sostanze e combinano una elevata efficacia con ottime proprietà di resistenza meccanica e termica. Tali proprietà si ottengono abbinando le proprietà di adsorbimento di un solido che sviluppa una definita area superficiale come l’ allumina attivata, con la capacità di alcune specie chimiche, quali il permanganato di potassio, di combinarsi irreversibilmente con gli inquinanti generalmente presenti nei sistemi gassosi e nell’aria in particolare. I nostri prodotti sono pertanto indicati in tutti i casi in cui la qualità dell’aria rappresenta un fattore critico come, ad esempio, negli ospedali, aeroporti, musei, ristoranti, trattamenti fognari, aree di stoccaggio rifiuti etc. dove l'Allumine fornisce un metodo affidabile e sicuro per la purificazione dell’aria e la deodorazione. I prodotti di questo tipo sono usati anche nella prevenzione della maturazione, il deperimento e la senescenza post-raccolta di frutta e verdura. E’ noto infatti come, dopo la raccolta, nella fase di conservazione, si sprigioni da questi vegetali una produzione naturale di etilene che, attraversandone le pareti permeabili, si diffonde nell’atmosfera circostante. L’etilene può così accelerare la maturazione, la diffusione di odori sgradevoli, la gemmazione, la crescita di radici, la degradazione della clorofilla, la germinazione di spore ,etc. fino a quando, giunto ad una elevata concentrazione, ne causa il definitivo deterioramento. Questi prodotti sono in grado di adsorbire e ossidare l’etilene evitando così il crearsi delle condizioni ideali per un’accelerata maturazione e il definitivo decadimento dei vegetali.

MATERIALI FILTRANTI:
Il consumo dell’acqua si incrementa sempre più, limitandone la disponibilità e quindi diventa imperativa la ricerca di efficienti sistemi per il suo trattamento. L’acqua naturalmente di buona qualità è un bene sempre più prezioso, pertanto occorre trovare soluzioni economiche che consentano l’impiego come potabili delle acque superficiali o di riciclo delle acque di scarico. La tecnologia della filtrazione gioca un ruolo determinante e da un contributo notevole alla soluzione di questo problema. Diversi tipi di materiali filtranti, nelle varie granulometrie e caratteristiche chimico-fisiche, vengono utilizzati negli impianti di filtrazione delle acque per eliminare le impurezze solide in sospensione.

ANTRACITE GRANULARE - L’azione filtrante è dovuta alla forma irregolare dei grani che costituiscono dei vuoti intergranulari, consentendo di ottenere alte velocità di filtrazione con basse perdite di carico e permettendo a grandi quantità di impurità di depositarvi.

SABBIA QUARZIFERA SILICEA E QUARZO SFERICO - Il materiale da noi commercializzato viene estratto da cave specializzate nella preparazione di prodotti destinati alla filtrazione delle acque. Gli inerti estratti vengono lavorati e, alle tradizionali operazioni di lavaggio, vagliatura e selezione, si aggiunge una sezione di essiccamento con silos per lo stoccaggio delle varie frazioni granulometriche e l’impianto di insaccamento degli inerti sia umidi che essiccati. Le sabbie quarzifere e silicee usate per filtri depuratori, trattamento delle acque, acquedotti, piscine acquari ecc.

BIOSSIDO DI MANGANESE (PIROLUSITE) - La Pirolusite è biossido di manganese di ottima qualità e purezza specifico per l’utilizzo quale media filtrante per ossidazione catalitica ed assorbimento di Ferro, Manganese, Arsenico, Idrogeno Solforato nel trattamento acque da uso potabile, ottenuto dal lavaggio, essiccatura e vagliatura, di minerale naturale selezionato.


 

Cliccate per ingrandire l'immagine

Cliccate sullo foto per ingrandire l'immagine


www.areatec.it - Areatec ::: commercializza e distribuisce una vasta gamma di prodotti, accessori e macchinari per il trattamento dell'Aria (in ambienti civili e industriali) e dell'acqua di processo. Impianti centralizzati di aspirazione e macchine per aspirare fumi, vapori e polveri, con ricambi e componentistica tecnica, filtri e materiali filtranti speciali, nonché ampia disponibilità di prodotti studiati per laboratori e per la pulizia di ambienti protetti. Siamo specializzati nella progettazione e installazione di clean room, camere asettiche e attrezzature di sicurezza sui posti di lavoro

< vai alla homepage di www.areatec.it >